SUPPLENTI ANCORA SENZA STIPENDIO. CHI GOVERNA IN REGIONE E A ROMA DEVE MODIFICARE QUESTO SISTEMA CHE PENALIZZA I LAVORATORI

0

Sembrano non finire mai i problemi per i lavoratori della scuola. Oggi il MoVimento 5 Stelle, grazie a una interpellanza firmata dalla consigliera Eleonora Frattolin, ha nuovamente portato in Consiglio regionale un caso decisamente sottovalutato: quello dei docenti temporanei che anche nel Friuli Venezia Giulia per mesi non ricevono lo stipendio. “Questa mattina l’assessore regionale Santoro ha confermato che la giunta sta verificando l’entità del fenomeno insieme ai dirigenti scolastici. L’obiettivo sarebbe quello di chiedere un chiarimento al Ministro competente. Va assolutamente sollevato il problema al Miur – sottolinea Frattolin – non possiamo certo prendere sotto gamba l’impatto che questa situazione finisce per avere su docenti e personale ATA anche perché – aggiunge la consigliera del M5S – il problema si è ripresentato puntuale anche quest’anno, dopo le segnalazioni dello scorso anno a livello sia regionale che nazionale”.

“Alcuni supplenti hanno ricevuto gli stipendi arretrati relativi ai mesi di ottobre, novembre e dicembre 2016, con somme decurtate anche di 800 euro, dovuto al fatto – spiega Frattolin – che tali stipendi, pagati in ritardo, figurano come ‘arretrati’, una sorta di ‘straordinario’, dai quali vengono escluse detrazioni e bonus di 80 euro. A essere maggiormente danneggiati sono proprio i supplenti temporanei e chi percepisce una retribuzione complessiva annua non superiore a 8 mila euro. Queste persone infatti, con il riconoscimento delle detrazioni fiscali, sarebbero state totalmente esenti dalla tassazione Irpef. Una situazione incresciosa dovuta al fatto che i pagamenti non sono gestiti dal Ministero del tesoro ma dal Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca. È urgente – conclude la portavoce pentastellata – modificare questo sistema assolutamente dannoso”.