Su Ferriera Trieste immobilismo della Giunta regionale

0

“Continua l’immobilismo dell’amministrazione regionale sul mancato rispetto delle prescrizioni Aia nella Ferriera di Trieste”. L’attacco arriva dal capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale, Andrea Ussai, che ha presentato un’interrogazione all’assessore all’ambiente, Fabio Scoccimarro.

“Nella sua risposta, l’assessore conferma che non vengono rispettati i limiti di rumore previsti dall’Autorizzazione integrata ambientale. – sottolinea Ussai – Sono stati già dati tre anni per adeguarsi alle soglie indicate dall’Aia, imponendo con diffida ulteriori interventi di mitigazione del rumore: l’ulteriore ennesima diffida non è sufficiente. Mi aspetto azioni più incisive, come ad esempio la riduzione della produzione per ridurre il rumore prodotto dall’impianto che non ha mai rispettato i limiti, in particolare di notte, nemmeno nei momenti in cui l’altoforno è rimasto spento e oggi supera anche i valori meno restrittivi del recente Piano comunale di classificazione acustica”.

“Per quanto concerne l’emissione di polveri – aggiunge il capogruppo M5S – ci sarebbe dovuta essere una revisione dei limiti già per gli anni successivi al 2016 e nulla è stato fatto. Anche in questo caso abbiamo assistito a diffide per rientrare nei limiti previsti e a luglio 2018 ci veniva risposto a un’interrogazione che sarebbero stati abbassati i limiti per i deposimetri ma anche qui stiamo ancora aspettando e apprendiamo solamente dell’attivazione di un tavolo tecnico dedicato. Saremo soddisfatti solo quando vedremo azioni forti per la tutela della salute dei nostri cittadini”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.