Stop bando posizioni organizzative in AAS Bassa Friulana-Isontina

0

“Chiediamo l’immediato revoca del Decreto che porterà nei prossimi giorni alle selezioni per l’affidamento di posizioni organizzative nell’Azienda per l’Assistenza Sanitaria Bassa Friulana – Isontina e di posticipare ogni decisione in questo senso al 2020, quando sarà operativo il nuovo assetto della governance in sanità”. Lo dichiara il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Andrea Ussai.

“Lo scorso 28 novembre, il Commissario straordinario Poggiana ha bandito 106 incarichi di posizioni organizzative del comparto di durata triennale, dopo che già lo scorso anno era stato revocato un analogo provvedimento a seguito di modifiche normative, contrattuali e organizzative – ricorda Ussai -. Il fatto anomalo è che contestualmente il Commissario non ha attivato una procedura analoga all’Asuits, creando di fatto una disparità fra Gorizia e Trieste, in vista della nascita dell’Azienda Giuliano – Isontina che vedrà la luce il 1° gennaio prossimo”.

“Perché questa fretta? – si chiede il consigliere regionale – Si sarebbe potuto agire dopo la partenza della nuova Azienda e sulla base del relativo nuovo atto aziendale, anche alla luce della protesta formale dei coordinatori che si trovano ad affrontare alla fine dell’anno, con pochissimo preavviso, una selezione per posti che, per la maggior parte dei casi, ricoprono già da anni. Invece si è voluto agire in maniera discriminatoria e non neutrale. Chissà cosa ne pensa il presidente Fedriga di questa svendita della sanità triestina…”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.