“Rifiuti Zero”: «Da oggi la nostra proposta di legge può essere discussa e migliorata direttamente sul blog di Beppe Grillo»

0

«Da oggi la proposta di legge del MoVimento 5 Stelle Fvg intitolata “Rifiuti Zero” può essere discussa e migliorata da tutti gli iscritti a M5S abilitati al voto in Friuli Venezia Giulia direttamente sul blog di Beppe Grillo». A dare la notizia è la capogruppo pentastellata in Consiglio regionale Eleonora Frattolin.

«Andando su https://sistemaoperativom5s.beppegrillo.it è possibile infatti partecipare alla costruzione del progetto di legge – spiega Frattolin -. Si tratta di un sistema dipartecipazione diretta che utilizziamo per la prima volta con questa modalità. Siamomolto soddisfatti che i cittadini del Friuli Venezia Giulia possano essere parte attiva e non semplici spettatori su un tema così importante per la nostra vita come quello della raccolta e del trattamento dei rifiuti».

«Con la nostra nuova iniziativa legislativa puntiamo a ridurre l’“impronta ecologica” sul pianeta tramite l’eliminazione degli sprechi e la totale re-immissione dei materiali trattati nei cicli produttivi. Obiettivi che si possono ottenere – aggiunge la portavoce M5S – massimizzando, nell’ordine, la riduzione dei rifiuti, il riuso dei beni a fine vita, il riciclaggio e minimizzando fino a tendere a zero, lo smaltimento, il recupero di energia e il recupero di materia diverso dal riciclaggio».

«Anche questa proposta di legge regionale – ricorda Frattolin – è in linea con le battaglie portate avanti a livello nazionale dal MoVimento 5 Stelle: proteggere l’ambiente e la salute umana in particolare eliminando il ricorso alla combustione ed incenerimento dei rifiuti e le connesse emissioni e rafforzando la prevenzione primaria delle malattie attribuibili a tali pratiche nocive; assicurare l’informazione continua e trasparente ai cittadini in materia di ambiente e rifiuti, nonché introdurre il principio di responsabilità di ogni soggetto della filiera del ciclo dei rifiuti».

«Siamo inoltre convinti che debbano essere recepiti e applicati i programmi d’azione e gli indirizzi dell’Unione europea, nonché le risoluzioni del Parlamento europeo, sia per quanto concerne la riduzione della produzione dei rifiuti e l’indicazione della scala delle priorità nella gestione dei rifiuti, che la necessità di introdurre gradualmente sia un divieto di smaltimento in discarica che l’abolizione dell’incenerimento dei rifiuti riciclabili e compostabili. Il risultato di questo percorso sarà alla fine una proposta di legge condivisa con i cittadini del Friuli Venezia Giulia. E non calata dall’alto – conclude la portavoce M5S – come fanno tutte le altre forze politiche di questa regione».

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.