IL M5S DENUNCIA LE FALSITA’ DEL SINDACO DI PALMANOVA

0

«Falsità, dati sbagliati per disorientare le famiglie e un’arroganza inaccettabile. Il sindaco di Palmanova Martines sul caso della chiusura del Punto nascita di Latisana sta dando il peggio di sé. È vero che ha vinto la sua battaglia, ma in questa triste storia a perdere sono tutti i cittadini del Friuli Venezia Giulia». È molto duro il giudizio del portavoce del MoVimento 5 Stelle Andrea Ussai che da due anni continua a smascherare l’opera di manipolazione messa in atto dal sindaco di Palmanova.

«Siamo veramente stufi dell’ipocrisia e delle falsità della vecchia politica di cui Martines è degnissimo rappresentate – afferma Ussai -. Alcuni giorni fa, assieme al collega Sergo, abbiamo assistito ai lavori del Consiglio comunale di Palmanova. Abbiamo anche preso la parola perché siamo fermamente convinti che i cittadini di questa regione abbiano il diritto di essere informati in modo corretto. E per ottenere questo risultato, per fare chiarezza su una materia complessa come quella dei punti nascita di Palmanova e Latisana, è fondamentale poter ascoltare voci differenti».

«Alle dichiarazioni di Martines, uscite sulla stampa il 4 agosto, con le quali ci consigliava di “affacciarci alla Bassa e di studiare meglio i numeri”, non abbiamo voluto replicare sui giornali – ricorda il portavoce M5S -. Lo abbiamo fatto invece in Commissione con le carte della Direzione centrale della Salute della Regione. I numeri ufficiali hanno smentito clamorosamente i “dati oggettivi” sbandierati dal sindaco di Palmanova. È tutto agli atti della Commissione, anche le memorie del sindaco Martines – aggiunge Ussai -, memorie che contengono parecchie imprecisioni e falsità smentite puntualmente persino dagli stessi consiglieri regionali di maggioranza».

«È del tutto falso che l’attrazione extraregionale di Latisana vada quantificata in 300 mila euro come Martines continua a ribadire in ogni occasione (l’ho ha fatto anche l’altra sera in Consiglio comunale). Per quanto riguarda i ricoveri di Pediatria e Ostetricia Ginecologia gli stessi dati della Direzione centrale della Salute della Regione, infatti, parlano, per il 2014, di quasi 1 milione di euro (per la precisione 968.552,84) mentre Palmanova nello stesso periodo è riuscita a incassare appena 48 mila euro (per l’esattezza 47.810,79). Dello stesso tenore i numeri che riguardano l’attrazione extraregionale per quanto concerne le attività dei due poliambulatori: Latisana sfiora i 128 mila euro (127.994,30), mentre Palmanova supera di poco gli 8 mila euro (8.127,00)».

«Anche le affermazioni del sindaco sul presunto calo delle nascite a Monfalcone sono lontanissime dalla verità. Il Punto nascita di Monfalcone, per quanto concerne le nascite, segna un +20% rispetto l’anno precedente. In realtà è il Punto nascita del Friuli Venezia Giulia cresciuto maggiormente nel Friuli Venezia Giulia. il 2015 È evidente – sottolinea il consigliere regionale M5S – che le mamme del Goriziano sono andate a partorire principalmente a Monfalcone e non a Palmanova».

«Pure nelle previsioni Martines è un disastro assoluto. Il Punto nascita di Portogruaro doveva aprire il primo di ottobre ed è ancora desolatamente chiuso! Quello di Latisana si sarebbe dovuto fermare a 399 parti e invece – che sfortuna per il primo cittadino! – sono già attorno a 440 i bambini nati nel 2015, nonostante le mamme abbiano ricevuto il “consiglio” da quasi un mese di andare a partorire altrove e la struttura di Latisana sia stata bersagliata da una campagna mediatica totalmente negativa».

« Sulla sicurezza, poi, del Punto nascita di Latisana Martines ha fornito dati assolutamente errati e smentiti dalla stessa AAS2, con dichiarazioni giudicate lesive dell’Ospedale e dell’immagine dei professionisti che vi lavorano e per tali motivi potrebbe anche risponderà a chi di dovere nelle sedi competenti. La nostra speranza – conclude Ussai – è che questo modo di fare politica cessi il prima possibile».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.