Cisint pensi alla sua città e non alle bufale

0

“Invitiamo ancora una volta il sindaco Cisint a occuparsi dei noti problemi di Monfalcone, invece di perdere tempo sui social a condividere bufale. Il suo post contro la fidanzata del Presidente Conte è la dimostrazione di come una certa parte politica stia cercando di fomentare odio e invidie nella popolazione in maniera del tutto strumentale” Lo afferamano i consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle, dopo il post del sindaco monfalconese sulla borsetta della compagna del Presidente del Consiglio.

“Parliamo della stessa parte politica che urlava nelle piazze che, per risolvere i problemi dell’immigrazione, bisognava cacciare la presidente di Regione e i sindaci incapaci di governare il fenomeno e, oggi che han raggiunto quelle posizioni, danno la colpa al Governo – aggiungono gli esponenti M5S -. È sempre colpa degli altri: loro invece possono concedersi vacanze in barca a vela, senza pensare agli schiaffi che i loro redditi danno ogni giorno a molti dei nostri cittadini”.

“Visto che poi quel post è stato eliminato potrebbe significare che Cisint si sia accorta da sola dell’inopportunità di quelle parole che non servono a nessuno e che, come troppo spesso accade, va ad attaccare una donna in base a cliché triti e ritriti. Da una donna non ce l’aspettavamo. Qualcuno le avrà dato l’ordine di farlo oppure – conclude la nota – ha letto qua e là i commenti negativi che ne sono scaturiti”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.